Our team

  • Andrea RossiPrivacy Solutions Engineer in OneTrust

    Andrea Rossi riveste il ruolo di Senior Solutions Engineer in OneTrust – la Piattaforma leader mondiale per la Privacy, Sicurezza & Governance. Nel suo ruolo, Andrea fornisce supporto e collabora con diverse imprese globali sui temi riguardanti la protezione dei dati (GDPR e ePrivacy), in aggiunta ad altri standard internazionali sulla privacy. Inoltre, Andrea ha più di 15 anni di esperienza nel campo dell’IT e della Cybersecurity.

  • Stefano MoniDirettore dell’Ufficio Protezione Dati della Direzione Centrale della Polizia criminale

    Direzione centrale della polizia criminale – Dipartimento della Pubblica Sicurezza.
    Ha conseguito la Laurea Specialistica in Ingegneria elettronica all’Università di Roma “La Sapienza” e la Laurea in Scienze sociologiche presso l’Università degli studi di Teramo.
    Attualmente, è Direttore dell’Ufficio protezione dati della Direzione centrale della polizia criminale, primo caso in Italia di data protection office in ambito Forze di polizia e tra i primi in ambito pubblico.
    Certificato “Data protection officer” presso l’EIPA (European Institute of Public Administration), Lead Auditor per i Sistemi di Gestione per la Sicurezza delle Informazioni – ISO/IEC 27001:2013 e per i Sistemi di Gestione per la Qualità-ISO 9001:2008.

    Tra le altre cose, si occupa di rapporti con il Garante per la protezione dei dati personali e con la Commissione Europea, analisi dei rischi, audit di sicurezza dei principali sistemi informativi di polizia (CED Interforze, Sistema Informativo Schengen Nazionale, Banca Dati Nazionale del DNA, PNR) ed è docente presso la Scuola Superiore di Polizia. E’ delegato nazionale al Comitato permanente INTERPOL per la revisione del Regolamento per il trattamento dei dati e al Gruppo di lavoro EDEN (Europol Data Protection Expert Network) e ha recentemente realizzato il Cyber Security Operations Center della Direzione centrale della polizia criminale.

    Da sempre in ambito “law enforcement”, ha iniziato nel 1992 come analista, poi capo progetto, ha istituito l’Ufficio Informatica della Direzione centrale della polizia criminale, fatto parte di diversi gruppi di lavoro internazionali in qualità di delegato nazionale, tra cui spicca il gruppo High Tech Crime del G8, ha diretto la Divisione Progetti del Servizio per i sistemi informativi interforze della Direzione centrale della polizia criminale ed è stato Consigliere ministeriale aggiunto per le tematiche connesse alla protezione dei dati.

  • Grazia TorelloAccount Executive Italia, Didomi
  • Paolo OcchipintiHead of Sales iubenda

    Paolo Occhipinti, laureato in Economia, International MBA al MIP. Dopo altre esperienze nella direzione commerciale di altre aziende è alla guida del team Sales di iubenda dal 2017.

  • Marco Tullio GiordanoAvvocato, Data Protection Officer e ISO 27001:2013 Lead Auditor. Partner dello studio legale 42 Law Firm e Co-Founder di LT42 The Legal Tech Company, una delle prime legal tech company italiane.
  • Giovanni CariaRicercatore, ISDC Council, Ethical Hacker, Security Specialist

    E’ un consulente ricercatore docente con oltre 25 anni di esperienza nel settore della sicurezza. Molto legato al mondo Hacker e con collaborazioni di tutto rispetto con associazioni, enti e governi. Ha tenuto lezioni nelle Università europee ed è membro dell’International Security & Digital Council. Attualmente è impegnato nella ricerca e nella prevenzione degli attacchi informatici.

  • Marco CunibertiAvvocato, DPO, svolge attività di docenza e consulenza in materia di privacy, ICT law e innovazione legale.

    Avvocato, iscritto all’ordine degli Avvocati di Cuneo, partner dello studio legale Costa Cuniberti Avvocati Associati.
    Consulente in materia di diritto dell’informatica, privacy, reati informatici, computer forensics, d.Lgs. 231/01, e-commerce ed in generale di diritto delle nuove tecnologie (ICT law).

    Docente nel Corso di alta specializzazione per “Data Protection Officer e Cybersecurity”, presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata.

    Docente e coordinatore di corsi di formazione per professionisti e aziende presso Ordini professionali, Associazioni imprenditoriali, in materia di privacy, Diritto dell’internet e delle nuove tecnologie.

    Membro dell’Associazione Nazionale Docenti di Informatica Giuridica e diritto dell’informatica (ANDIG).
    Autore di pubblicazioni e articoli per riviste giuridiche e altre testate editoriali, sugli aspetti giuridici dell’Information Technology e della Tutela dei Dati Personali.

    Coautore del libro “I nuovi reati informatici” (Giappichelli, 2009).

    Studioso delle problematiche legali relative al documento informatico, alle firme elettroniche ed alla loro efficacia probatoria nel processo (acquisizione, conservazione e produzione).

    Componente e coordinatore del panel di esperti che ha partecipato con la Commissione Giustizia della Camera dei Deputati alla stesura della Legge di ratifica della Convenzione di Budapest sui cybercrimes (l. 48/2008).

    Membro della Commissione informatica dell’Ordine degli avvocati di Cuneo.
    Socio fondatore e Former Vice President del Circolo dei Giuristi Telematici, la più antica associazione di studiosi dell’IT law e che organizza convegni, seminari, studi, in collaborazione con le istituzioni (www.giuristitelematici.it).

  • Guido ScorzaComponente del Collegio del Garante per la protezione dei dati personali, già avvocato cassazionista.

    E’ componente del Collegio del Garante per la protezione dei dati personali, già avvocato cassazionista e socio fondatore dello Studio Legale E-Lex che ha lasciato all’atto dell’assunzione dell’incarico al Garante.

    È stato Consigliere giuridico del Ministro per l’innovazione ed è rappresentante vicario del Governo italiano presso il GAC – Government advisory Board dell’ICANN nonché componente del sottogruppo policy del Comitato ad hoc sulla regolamentazione dell’Intelligenza artificiale del Consiglio d’Europa.

    È stato componente della struttura di missione per l’agenda digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nonché responsabile degli affari regolamentari nazionali e europei del Team digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

    È responsabile del modulo sui contratti ad oggetto informatico e professore a contratto presso il Master di informatica giuridica e diritto dell’informatica dell’Università di Bologna e del modulo di privacy nelle comunicazioni elettroniche nonché professore a contratto presso il Master in Privacy dell’Università di Roma Tre.
    È professore a contratto di diritto e gestione dell’amministrazione digitale presso l’Università europea di Roma.
    Tiene lezioni su privacy, diritto e nuove tecnologie presso altre Università e enti di formazione e interviene in qualità di relatore a numerosi seminari, conferenze e convegni in Italia e all’Estero.

    Già Presidente dell’Istituto per le politiche dell’Innovazione.
    È Dottore di ricerca in informatica giuridica e diritto dell’informatica presso l’Università di Bologna.
    E’ stato professore a contratto di diritto penale dell’informatica presso la Scuola ufficiali dell’Arma dei Carabinieri.

    È giornalista pubblicista, pubblica e ha pubblicato articoli e post, tra gli altri, su Il Fatto Quotidiano, La Repubblica, Il Corriere delle Comunicazioni, Agenda digitale, L’espresso, Wired, Mashable e numerosi altri periodici su temi legati a privacy, proprietà intellettuale, diritto e politica dell’innovazione.

    E’ autore di diversi libri tra i quali: Meglio se taci per i tipi di Baldini&Castoldi con Alessandro Gilioli, Internet i nostri diritti per i tipi di Laterza con Anna Masera e Governare il futuro, per i tipi di GEDI. In materia di privacy, più di recente, ha curato con Giovanni Maria Riccio e Ernesto Belisario il commentario al nuovo Regolamento europeo “GDPR e normativa privacy per i tipi de l’Ipsoa, è autore della voce “La privacy nelle comunicazioni elettroniche” in “Innovazione tecnologica e valore della persona – Il diritto alla protezione dei dati personali nel Regolamento UE 2016/679” curato da Licia Califano e Carlo Colapietro e della relazione su “La portabilità dei dati” in “Regolare la tecnologia: il Reg. UE 2016/679 e la protezione dei dati personali. Un dialogo fra Italia e Spagna”, curato da Dianora Poletti e Alessandro Mantelero. Ha scritto, da ultimo, Processi al futuro, Egea Editrice e Intelligenza Artificiale, l’impatto sulle nostre vite e sulle libertà per i tipi di Mondadori con Alessandro Longo.

  • Cesare MontanucciPresidente del Collegio Italiano Privacy e Data Protection Officer.

    Informatico; Responsabile di Progetto di siti web bancari, tra cui Istituto Centrale Banche Popolari, di siti E-commerce tra cui Buffetti Editore; autore di 5 libri in materia di Privacy per Buffetti Editore; DPO di Ordini Forensi, di Ordini di Dottori Commercialisti, di Ordini di Assistenti Sociali, di Associazioni Professionali in ambito sanitario, di enti pubblici, di Fondi Pensione, di Confederazioni datoriali, di Società operanti nei settori Sanitario, Industriale, Didattico, Investimenti, Commercio, Assicurativo; componente di Comitati Tecnico-Scientifici tra cui l’Istituto del Governo Societario e il portale Privacynellascuola.it; docente in corsi di Formazione per DPO e Consulenti Privacy.

  • Costanza MatteuzziAvvocato, esperta di privacy, reati informatici e cyber security.

    Avvocato del Foro di Firenze. Diplomata presso la Scuola di Specializzazione delle Professioni Legali di Firenze prosegue gli studi con il Corso di Alta Formazione in “cyber security and digital forensic”, tenuto da“Security Broker” di Raoul Chiesa e dell’Ing. Selen Giupponi, quindi il Corso di Alta Formazione su “La Counterintelligence nel XXI secolo. Controspionaggio e Controingerenza per la protezione del Sistema Paese” presso l’Istituto Gino Germani, in Roma. Membro del Consiglio Scientifico di Analytica for Intelligence and Security Studies.