Seguici e condividi:
20
fb-share-icon20

Fulvio Sarzana di S. Ippolito è Professore straordinario, nel settore disciplinare IUS/10, presso la Facoltà di Giurispridenza, corso di laurea Diritto delle Imprese, del Lavoro e delle Nuove Tecnologie, dell’Università Telematica Internazionale Uninettuno. E’ Avvocato Cassazionista ed abilitato al patrocinio presso le Magistrature Superiori (Consiglio di Stato e Corte Costituzionale). E’ titolare dello Studio Legale Sarzana www.lidis.it. Insieme agli altri Membri dello Studio è finalista per l’anno 2018, nella categoria Studi Associati, per il settore Privacy del premio TOP LEGAL.

Nel 2015 ha svolto attività di consulenza nella redazione di Pareri ed atti normativi, per un Gruppo Parlamentare alla Commissione Cultura del Parlamento Europeo.
Con Delibera 521/2018, la Banca d’Italia lo ha nominato membro effettivo dell’Arbitro Bancario Finanziario (ABF), nella sede di Roma.
Il 21 Dicembre 2018,  con Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, Fulvio Sarzana è stato nominato per il settore Accademico, componente del Gruppo di esperti di Alto livello per la redazione del Piano nazionale sui Registri distribuiti e la Blockchain.

Ha pubblicato più di 100 articoli nelle riviste specializzate. Cura blog di approfondimento giuridico su: Il  fatto quotidianoIl sole 24 ore  e l’Huffington Post.  Nel 2015 ha pubblicato l’instant Book “I pericoli ed i danni del web Blocking”, con Bruno Saetta. Fulvio Sarzana è autore nel 2017 della Guida ai servizi audiovisivi via internet, redatta per conto del Movimento di difesa del cittadino, CODACONS, Assoutenti, MISE ed AGCOM. Nell’ottobre 2018 è uscito per i tipi IPSOA-WolterKluwers la monografia, scritta a quattro mani con Massimiliano Nicotra, ” Il diritto della blockchain, intelligenza artificiale e IoT”. Nel Maggio del 2019 è uscito per i tipi di IPSOA la monografia, scritta a quattro mani con Federico Marini Balestra ”Comunicazioni elettroniche europee. Direttiva (UE) 2018-1972. 5G, fibra, cybersecurity, concoprrenza e tutela degli utenti”.
E’ coordinatore dell’Osservatorio sulle tecnologie emergenti della Rivista “Diritto dell’internet”, Pacini Editore.